Berstlining

Nuova posa del tubo in vecchio tracciato

Come per il procedimento del relining, con il berstlining per la tubazione appena posata si utilizza il vecchio tracciato. La distruzione mirata e l’allargamento della vecchia tubazione consente di ripristinare la vecchia sezione del tubo. A seconda delle condizioni marginali, come tubazioni e cavi disposti parallelamente, e della possibilità di costipazione del terreno si può realizzare anche un ingrandimento della sezione. Si distingue tra berstlining statico e dinamico.
Nel berstlining dinamico, l’energia per lo scoppio viene apportata meccanicamente da un’attrezzatura di demolizione idraulica. Un verricello guida l’attrezzatura di demolizione tramite forza di trazione. Questo procedimento è particolarmente indicato per terreni fortemente costipati o pietrosi e per tubi vecchi soggetti a rottura fragile.

Il berstlining statico viene utilizzato con vecchi tubi e terreni ben comprimibili sia in materiali fragili sia in materiali resilienti. La forza di scoppio viene trasmessa al corpo di scoppio tramite un sistema di aste. Un allargamento a valle sposta il tubo vecchio e calibra il canale di scoppio per il processo di inserimento.

Per poter realizzare il berstlining, il tubo nuovo deve soddisfare molti requisiti tecnici. In funzione del materiale e delle condizioni del tubo vecchio si possono verificare graffi e intagli nel tubo nuovo. Rottami e pietre causano carichi puntuali durante il funzionamento della tubazione.
Le forze di trazione ammesse per il tubo nuovo non devono essere superate durante l’inserimento. Secondo il foglio informativo DVGW GW 323 „Grabenlose Erneuerung von Gas- und Wasserversorgungsleitungen durch Berstlining – Anforderungen, Gütesicherung und Prüfung -Arbeitsblatt-“ , ossia “Rinnovamento senza scavo di tubazioni di adduzione di acqua e gas tramite berstlining – requisiti, assicurazione della qualità e collaudo – foglio di lavoro”, oppure su richiesta del committente, si devono misurare e protocollare le forze di trazione agenti direttamente sul tubo del fluido. Poiché la resistenza allo strappo del PE è superiore di 2,5 volte circa rispetto alla sollecitazione di trazione ammessa, è possibile applicare anche una riduzione della sezione come protezione da sovraccarico.
La durata d’utilizzo della tubazione appena posata dipende dal grado di integrità. Danni inferiori al 10% dello spessore della parete del tubo vengono tollerati dal materiale; i graffi e le rigature di maggiore consistenza riducono la durata di utilizzo della tubazione. Per questo motivo, anche nel regolamento DVGW GW 323 si raccomanda l’utilizzo di tubi con rivestimento protettivo. L’egeplast SLM®RCplus DCT offre la sicurezza di un tubo con rivestimento protettivo e consente inoltre una semplificazione dell’assicurazione della qualità e del controllo del mancato danneggiamento della tubazione posata.