Contatto

egeplast

22. gennaio 2019 | Novità prodotti

Una rete di tubazioni di acqua potabile con barriera da agenti inquinanti

Tubi barriera SLA® – sicurezza certificata per acqua potabile di alta qualità

Nelle situazioni in cui è in gioco la qualità della nostra acqua potabile e aumentano le sfide poste ai progettisti e agli enti fornitori d’acqua da terreni sempre più eutrofizzati o inquinati da sostanze chimiche, una rete di tubazioni in materia plastica certificata con uno strato barriera che ne previene la contaminazione dagli agenti inquinanti è di grande aiuto per garantire un approvvigionamento sostenibile di acqua potabile e un’alta qualità della vita. Inoltre, la combinazione tra queste tubazioni e metodi di posa moderni e trenchless consentono ulteriori vantaggi in termini di costi e la realizzazione di una rete di tubazioni solida anche in futuro.

L’acqua è un prodotto naturale ed è il cardine della nostra esistenza. In tutto il mondo le falde acquifere sotterranee (di cui in Germania mediamente se ne consumano attualmente 120 litri a persona e al giorno) rappresentano la fonte principale per l’approvvigionamento idrico. Per una gestione moderna dell’acqua, la priorità assoluta deve essere garantire che vengano utilizzate tutte le risorse tecniche disponibili per escludere al massimo i rischi di una contaminazione indesiderata dell’acqua potabile. In più bisogna garantire una qualità costantemente alta dell’acqua potabile dal suo ottenimento fino alla sua distribuzione con la rete di tubazioni.

Ma quali sono le conseguenze di una situazione in cui gli influssi ambientali compromettono la qualità dell’acqua potabile e le responsabilità degli enti fornitori d’acqua aumenta sempre di più? Un esempio lo si può trovare in uno studio attuale dell’Agenzia federale tedesca per l’ambiente (Umweltbundesamt), in cui si legge che la nostra falda acquifera sotterranea è pesantemente inquinata da nitrati. Come causa viene individuato il concime azotato: una miscela di concime minerale e letame liquido distribuito sui campi secondo le comuni prassi agricole. Per questo motivo gli enti fornitori d’acqua sono costretti a realizzare investimenti finanziari e tecnologici sempre più forti per garantire che l’acqua potabile derivata dall’acqua sotterranea continui ad essere incontaminata e sicura per gli esseri umani.

La prevenzione della contaminazione svolge già ora e continuerà a svolgere in futuro un ruolo sempre più importante nell’intera catena processuale – dall’ottenimento, al trattamento e fino alla distribuzione di acqua potabile all’interno della rete di tubazioni.

Stickstoffhaltige Düngung führt zu hoher Nitratbelastung des Trinkwassers

Prevenire nel miglior modo possibile contaminazioni nocive per la salute significa sia aiutare a proteggere le nostre risorse sia ridurre gli sforzi e i costi che risulterebbero da un complesso trattamento dell’acqua potabile. E proprio per mantenere la purezza dell’acqua potabile durante il trasporto all’uomo/utente e garantire un approvvigionamento sicuro, la egeplast ha sviluppato sistemi di tubazioni che offrono la massima sicurezza per un ciclo di vita di 100 anni e che possono essere messi in opera con i più economici metodi trenchless. I tubi standard non offrono questo tipo di protezione.

Ogni volta che i progettisti e gli enti fornitori d’acqua devono affrontare la sfida di posare condutture d’acqua potabile in terreni contaminati o a rischio di contaminazione, esiste sempre il pericolo che il fluido da trasportare venga inquinato dalla penetrazione di sostanze nocive attraverso la parete del tubo. E non importa se si tratti di sostanze nocive dovute a eutrofizzazione nel settore agricolo o di suolo contaminato da idrocarburi nelle zone industriali.

Il sistema di tubazioni SLA® Barrier Pipe ideato da egeplast esclude l’intrusione di sostanze inquinanti nell’acqua potabile grazie a una combinazione intelligente delle caratteristiche del materiale termoplastico e dell’effetto barriera del metallo. L’acqua potabile viene protetta affidabilmente e vengono sfruttati i vantaggi in termini di costi offerti dai metodi di posa moderni per i sistemi di tubazioni in materia plastica.

Una permeazione inaccettabile si può inoltre escludere grazie ai raccordi concepiti su misura che completano il sistema. Durante la messa in opera il sistema completo viene saldato tramite accoppiamento di materiale con le tecniche di giuntura previste dalla normativa DVS e non presenta nessun anello di guarnizione aperto a diffusioni nei punti di collegamento.

SLA Barrier Pipe zum Transport von Trinkwasser

Il sistema di tubi SLA® Barrier Pipe è stato certificato già nel 1995 dall’istituto olandese KIWA per la posa in suolo contaminato o a rischio di contaminazione.

Il sistema soddisfa i requisiti rigorosissimi della norma olandese BRL 17101 che disciplina i requisiti imposti alle tubazioni di acqua potabile da posare nel suolo contaminato. Serve inoltre come base per la certificazione di “barrier pipes” muniti di strato barriera in alluminio.

La norma recentemente aggiornata definisce ora anche i requisiti per i tubi da usare in zone con altissimi livelli di contaminazione, la cosiddetta “classe III”. La classe III fornisce una descrizione dettagliata di forme di contaminazione che comprendono perfino soluzioni sature di idrocarburi aromatici tossici presenti nel suolo che circonda il tubo. Il barrier pipe SLA® soddisfa pienamente anche i requisiti della classe III, fornendo quindi una protezione completa da ogni tipo di contaminazione.

Contatto

Dr.-Ing. Michael Stranz
Tel.: 02575.9710-273
michael.stranz@egeplast.de